Vinama

Posted on

Vinama coi calici in aria per gli oltre 300 vini veneti premiati

Sabato 24 alle 20.30 in Municipio la Premiazione di EnoConegliano

Via XX Settembre si riempie di vino e festa con gli amici della Puglia

Dopo la grande apertura del venerdì sera con Proseccando, la Festa dell’Uva ritorna sabato 24 settembre a partire dalle ore 16.30 con Vinama, la degustazione degli oltre 300 vini che hanno partecipato al Concorso Enologico EnoConegliano tenutosi a luglio e organizzato proprio dall’Associazione Dama Castellana. Via XX Settembre e Piazza Cima si riempiranno quindi di buon vino per assecondare i palati di tutti quelli che vorranno bere un calice immersi nella splendida cornice del centro storico di Conegliano, accompagnato da pietanze gastronomiche di alcune tra i locali più noti della città: in Piazza Cima ci saranno infatti stand di Latteria Soligo, con i loro formaggi e prodotti tipici, l’Antica Trattoria Stella con i suoi piatti deliziosi veneti, l’Antica Pizzeria per chi volesse mangiarsi una pizza, il Bar Pio X che offre pesce da passeggio, Liolà con i suoi esclusivi caffè con vinacce. Oltre a questi, ci sarà inoltre lo stand dedicato al vino e ai prodotti alimentari della Puglia, la regione scelta per l’edizione di quest’anno della Festa dell’Uva. Come da consuetudine delle ultime edizioni, ogni anno viene ospitata una regione d’Italia che può così mostrare le proprie eccellenze territoriali e i propri usi e costumi, diffondendo così la cultura popolare, ormai elemento principale in tutte le iniziative della Dama Castellana. E proprio la serata di sabato sera sarà dedicata alla Puglia, che farà danzare Piazza Cima dalle ore 21.30 con il ballo tipico delle sue terre: la taranta. A fare da maestri sarà il gruppo “AriaCorte”, presenti nelle piazze d’Italia, d’Europa e del Mondo da 20 anni a cantare e suonare l’amore per la propria terra, proponendo la danza tipica salentina rivisitata in chiave moderna, pur mantenendo gli antichi strumenti musicali, come il tamburello a cornice e la tammorra.
Mentre si ballerà in Piazza Cima, nella Sala Consiliare del Municipio di Conegliano si terranno invece le premiazioni del concorso EnoConegliano, alla presenza delle autorià e delle cantine premiate al concorso. Un onore per queste cantine che si fanno portavoce del prodotto che più caratterizza la nostra regione, il vino, e che proprio grazie ad esso quest’anno Conegliano è la capitale europea del vino. “Quest’anno si è avuto un incremento del 12% di etichette partecipanti, segno che gli sforzi della nostra Associazione stanno andando nella giusta direzione: un grazie particolare va allo staff che per mesi si impegna per portare avanti questo importante Concorso enologico e che poi lo proietta direttamente in Piazza a settembre”, sono le parole piene di gioia e riconoscimento della presidente dell’Associazione Dama Castellana Anna Maria Gasparini. In particolare, verranno consegnati i due premia speciali di questo EnoConegliano: il Premio De Rosa, consegnato al vino spumante che in assoluto ha ottenuto il miglior punteggio è stato assegnato a Zardetto Prosecco per il vino CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO DOCG SUPERIORE SPUMANTE BRUT MILLESIMATO “REFOSSO” 2015, mentre il Premio Manzoni, assegnato al vino bianco tranquillo prodotto con le uve Incrocio Manzoni 6.0.13 che in assoluto ha totalizzato il miglior punteggio verrà consegnato al PIAVE DOC MANZONI BIANCO “ANIMAFRANCA” 2015 della cantina Casa Baccichetto.