Torna la Festa dell’Uva!

Posted on

Torna la Festa dell’Uva, dove il divertimento è d’obbligo

Una tre giorni all’insegna dei buoni vini veneti e della tradizione

Ospite d’onore la produzione enogastronomica siciliana


Come ogni anno torna l’autunno, ecco che puntuale torna, l’ultimo weekend di settembre, l’appuntamento con la Festa dell’Uva, il grande evento targato Dama Castellana. Come da tradizione, dal 25 al 27 settembre il centro storico di Conegliano si veste a festa per celebrare il proprio territorio ed i propri prodotti enogastronomici. In particolare, saranno oltre 300 i vini presentati e messi in mescita pubblica, provenienti dalle oltre cento cantine più importanti del Veneto che hanno partecipato al Concorso Enologico EnoConegliano – Selezione Vini Veneti, organizzato dall’Associazione Dama Castellana in luglio. Un’occasione per presentare alle decine di migliaia di persone che ogni anno si riversano in via XX Settembre in questa occasione i migliori vini veneti ed i loro produttori: momento clou sarà infatti la Cerimonia di Premiazione del Concorso, che si terrà sabato 26 settembre alle ore 20,30 nella Sala Consiliare del Comune di Conegliano. Con il suo programma di degustazioni, Proseccando e Vinama, la Festa dell’Uva si conferma un evento importante per il settore vitivinicolo veneto.

Ma la Festa dell’Uva non è solo vino: verrà dato spazio anche alla cultura gastronomica locale con quattro stand dedicati agli “Incontri con il gusto”, nei quali quattro locali coneglianesi proporranno ai visitatori i loro piatti migliori. Si passerà dalla pizza creativa ai piatti di una volta, per terminare con i formaggi più buoni del teritorio e piccoli peccati di gola.

 

Per il secondo anno consecutivo una regione italiana sarà ospite della Festa dell’Uva, chiamata a presentare la propria cultura enogastronomica e le proprie tradizioni. In questa edizione sarà protagonista la Regione Sicilia, con la seconda parte dello scambio culturale avviato dal Comune di Conegliano e dall’Associazione Dama Castellana con la città di Noto. Mentre a maggio è stata Conegliano ospite a Noto con le proprie tradizioni, ora sarà la città di Noto ad arricchire ulteriormente il programma musicale e popolare della Festa dell’Uva, con gli spettacoli del Corteo Barocco di Noto ed i Musici e Sbandieratori Città di Noto, accompagnati dai figuranti e dai Tamburi e Sbandieratori della Dama Castellana. Saranno molte le occasioni che li vedranno protagonisti: in particolare, sabato 26 settembre, con il Corteo Storico, in partenza dalla Stazione dei Treni alle ore 17,30, alla Cerimonia di Gemellaggio, prevista per le ore 19,30 in Piazza Cima, alla presenza del Sindaco di Conegliano, Floriano Zambon, al Sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, agli assessori comunali e al Prefetto di Treviso Laura Lega. Inoltre, saranno presenti anche le autorità del Corpo dei Vigili del Fuoco, in occasione del decimo anniversario del nuovo distaccamento della sezione di Conegliano.

 

La domenica mattina, durante Proseccando, la cerimonia di gemellaggio dell’Associazione Dama Castellana con il 33esimo Battaglione Falzarego, che riunisce i militare che hanno prestato servizio alla Caserma San Marco, ora sede dell’Associazione.


A completare il programma, il venerdì sera, durante Proseccando, serata aperta a tutti di balli popolari, con la musica del quintetto Zigo dal Belgio ed in collaborazione coi Gruppi Danze Popolari di Ogliano, di Vittorio Veneto e di Conegliano; il sabato sera, l’esibizione del gruppo Nextime in Piazza Cima, con musica anni sessanta e settanta. La domenica, grande chiusura con la rievocazione storica della produzione artigianali delle botti con i meastri bottai della ditta Garbellotto, il ritorno del Torneo Enodama, l’esibizione del giocoliere Berto di Strada e del cantante Alberto Ceschin, le premiazioni del Concorso Fotografico #damacastellana2015, la consegna di un riconoscimento alla cantina che ha avuto il miglior punteggio durante EnoConegliano e, dulcis in fundo, la presentazione delle pantere dell’Imoco Volley Conegliano.

Si preannuncia quindi un’edizione della Festa dell’Uva ricca di appuntamenti dedicati a tutta la famiglia e rinnovata in ogni dettaglio. Tutto per poter offrire ai prodotti tipici veneti una vetrina importante e per dare ai coneglianesi ed ai visitatori una manifestazioni di livello e dedicata a tutti.