EnoConegliano 2018 – Risultati

Posted on

! classifica a fondo pagina !

Venerdì 20 luglio 2017 si è concluso “Enoconegliano 20° Concorso Enologico Regionale – Selezione dei Vini Veneti” abilitato dal Ministero delle politiche agricole al rilascio di distinzioni.
La manifestazione indetta dall’Associazione Dama Castellana di Conegliano, è stata realizzata con la collaborazione dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani che si è assunta la responsabilità dell’esecuzione tecnico operativa delle selezioni.
La selezione ha avuto come sede di svolgimento l’Associazione Dama Castellana di Conegliano (Treviso).
Il Concorso, riservato solo ai vini a denominazione di origine e a indicazione geografica tipica e ai vini spumanti a denominazione di origine e vini spumanti di qualità prodotti nella regione Veneto, si è proposto di far conoscere al consumatore la migliore produzione enologica regionale e stimolare lo sforzo delle aziende vitivinicole per il miglioramento della qualità dei prodotti.

Al Concorso i vini tranquilli sono stati suddivisi nei seguenti sette gruppi: vini bianchi prodotti nel 2017, vini bianchi prodotti nel 2016 o negli anni precedenti, vini rosati, vini rossi prodotti nel 2017, vini rossi prodotti nel 2016 o nel 2015, vini rossi prodotti nel 2014 o negli anni precedenti, vini passiti; i vini frizzanti; mentre i vini spumanti sono stati suddivisi tra quelli prodotti con fermentazione in autoclave (metodo Charmat) e quelli prodotti con fermentazione in bottiglia (metodo classico) a denominazione di origine e vini spumanti di qualità.
I campioni sono pervenuti e stati catalogati dall’Associazione Dama Castellana di Conegliano e successivamente resi anonimi dal signor Bruno Palmieri, responsabile legale del Concorso, quindi sono stati valutati con il metodo “Union Internationale des Oenologues”.
Le operazioni di selezione, divise in sei sessioni, si sono ufficialmente aperte giovedì 19 luglio in occasione di un incontro durante il quale è stata presentata la manifestazione.
I commissari, divisi in cinque commissioni (formate per sorteggio dal signor Palmieri), ognuna composta da 6 enologi e da un giornalista hanno valutato in due giorni di lavori 431 campioni presentati da 149 aziende in rappresentanze delle province di Belluno, Padova, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza.
Il risultato finale di ogni campione è stato calcolato dal signor Palmieri, dopo aver eliminato la scheda con il punteggio più alto e quella con il punteggio più basso, attraverso la media aritmetica delle 5 schede rimanenti.
Complessivamente sono stati selezionati 319 vini pari al 74% dei campioni presentati. A tutti i vini che hanno conseguito il punteggio complessivo di almeno 82 centesimi, corrispondenti all’aggettivazione “ottimo” in base al metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues”, sarà assegnato un Diploma di Merito. Ai primi tre vini classificati di ciascun gruppo di ogni categoria, verranno assegnati rispettivamente i premi Dama d’Oro, Sigillo d’Argento e Sigillo di Bronzo. Verranno inoltre attribuiti i premi speciali “Tullio De Rosa” al vino spumante prodotto con fermentazione in autoclave o con fermentazione in bottiglia che ha ottenuto in assoluto il miglior punteggio e “Luigi Manzoni” al vino bianco tranquillo prodotto con le uve Incrocio Manzoni 6.0.13 che in assoluto avrà totalizzato il miglior punteggio. Infine, verrà assegnato il premio speciale “20 anni di Enoconegliano” all’azienda che ottiene il maggior punteggio calcolato dalla somma delle valutazioni più elevate riferite ai tre migliori vini.
Durante i due giorni del Concorso i commissari hanno compilato 3.107 schede di valutazione, attribuito 43.855 giudizi parziali e utilizzato ben 3.200 bicchieri.
Inoltre, tutti i vini selezionati saranno messi in mescita dall’Associazione Dama Castellana durante la Festa dell’Uva fissata nel centro storico di Conegliano venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre. Sabato 22 settembre si svolgerà anche la premiazione dei vini vincitori.