-9 alla Cena Rinascimentale

Venerdì 01 giugno si terrà l’atteso banchetto rinascimentale ospitato all’interno dell’Ex Convento di San Francesco

In questa occasione verrà presentata anche la nuova Dama di Piazza

Manca sempre meno all’inizio della 34esima edizione della Dama castellana: venerdì 01 giugno si terrà infatti la Cena Rinascimentale, ospitata all’interno del chiostro dell’Ex Convento di San Francesco, che per l’occasione tornerà indietro nel tempo ed accoglierà gli ospiti dell’Associazione Dama Castellana, organizzatrice dell’evento.

Con la Cena Rinascimentale, l’Associazione Dama Castellana vuole far rivivere ai propri commensali il fasto delle cene e delle feste che i nobili dell’epoca organizzavano all’interno dei loro palazzi: i partecipanti, circondati da dame e cavalieri in rigoroso abito rinascimentale, avranno l’occasione di degustare e conoscere piatti d’ispirazione rinascimentale, accuratamente preparati e serviti dagli studenti dell’Istituto Enaip di Conegliano, che anche quest’anno collabora attivamente alla Dama Vivente. Durante la Cena Rinascimentale, i commensali saranno allietati, tra una portata e l’altra, dalla magia dei menestrelli, dei saltimbanchi; al loro arrivo, invece, saranno accolti dagli spettacoli del gruppo Tamburi e Sbandieratori. Il tutto al lume delle fiaccole, che renderanno l’atmosfera ancora più intrigante e suggestiva.

La Cena Rinascimentale sarà inoltre la prima occasione per conoscere la nuova Dama di Piazza, la ragazza che rappresenterà per tutto l’anno la manifestazione della Dama Vivente e l’Associazione nei suoi vari eventi.

“I nostri volontari sono già all’opera e stanno organizzandoal minimo dettaglio la serata ospitata all’Ex Convento di San Francesco” afferma Alberto Rui, il nuovo presidente dell’Associazione Dama Castellana, che continua “anche i ragazzi dell’Enaip, insieme ai loro insegnanti, si stanno impegnando molto per offrire ai commensali una buona serata e sono certo che piacerà a tutti. Invito tutti a prenotare il proprio posto!”.

Le prenotazioni per la Cena Rinascimentale sono aperte sino a lunedì 28 maggio e per la loro raccolta l’Associazione Dama Castellana si è appoggiata all’Ufficio IAT di Conegliano, che si trova presso Palazzo Sarcinelli, in via XX settembre, ed è aperto tutti i giorni della settimana. Lo si può contattare al numero 0438 21230 o all’indirizzo email iat@comune.conegliano.tv.it.

__________

Associazione Dama Castellana
Patrizia Bravo/Leda Tonon

Ufficio Stampa

ufficiostampa@damacastellana.it


Dama Castellana 2018

Dama Castellana 2018: Conegliano e la Contrada Granda per un viaggio tra luci ed ombre

Sabato 09 e domenica 10 giugno torna la sfida a suon di mosse di dama tra i quartieri della città

Il periodo rinascimentale coneglianese prenderà però il via venerdì 01 giugno la Cena Rinascimentale all’Ex Convento di San Francesco

Segno particolare di questa Dama la volontà di collaborare con molte realtà del turismo locale

Arriva giugno e, per la 34esima volta consecutiva, sarà il mese della Dama Castellana: sabato 09 e domenica 10 giugno, nel centro storico di Conegliano, si terrà la nuova edizione della manifestazione storica della Città del Cima, che riporterà i visitatori indietro di 500 anni. Sarà una Dama rinnovata e pronta a stupire il pubblico che affollerà Piazza Cima e Via XX Settembre.

Rinnovata innanzitutto nella data: nel 2018, infatti, la Dama Vivente viene anticipata di una settimana, per non interferire con l’Adunata Triveneta degli Alpini che si terrà la settimana successiva a Vittorio Veneto.

Cambia inoltre il tema, che si legherà ancora di più al centro storico coneglianese: la Dama Castellana racconterà infatti l’arte di via XX Settembre, la sua arteria più antica, importante e che la rende unica.

Torna la formula del festival rinascimentale diffuso, giunto al suo quinto anno consecutivo, ma limitato solamente al giorno del Preludio, ovvero al sabato: in quell’occasione, le strade si riempiranno di dame, cavalieri, giullari, attori, musici e sbandieratori, che intratterranno i piccini ed i più grandi. Il festival si aprirà in piazza Cima con lo spettacolo di Tamburi e Sbandieratori e da qui si diffonderà per tutta via XX Settembre, entrando quest’anno anche all’interno di due splendidi Palazzi storici della via., che verranno aperti in esclusiva per la Dama Castellana.

Incontreremo vari artisti, dalla magia di Gambeinspalla Teatro, agli spettacoli grotteschi della compagnia “Li Brutti”, dalle acrobazie della Compagnia “Omphaloz”, alle divertenti avventure de “I4elementi”, dagli attori strampalati della Compagnia Lorenzo da Ponte, all’ eleganza della Compagnia Circo Volante. Saremo allietati da giullari, attori, acrobati, giocolieri, sputafuoco e, inoltre, quest’anno ci sarà un intrattenimento a misura di bambini con la Compagnia ArteMatti.

Punti centrali delle giornate, però, rimarranno lo spettacolo del Preludio e della Dama Vivente, affidati, dopo il successo dello scorso anno, nuovamente a Francesca Zava, aiutata da Massimiliano Rumore, Federica Girardello, Elena Gray, Giulia Gatto, Francesca Bottecchia, Silvio Pasqualetto.

Sabato 9 giugno la serata si aprirà alle ore 20 con un piccolo corteo che da Porta Monticano giungerà al Duomo per la Benedizione dei Gonfaloni, per poi continuare in Piazza Cima con “Verso Conegliano tra luci ed ombre”, una breve anticipazione di ciò che verrà raccontato il giorno seguente.

Domenica 10 giugno avrà luogo poi, alle ore 17.00, il Grande Corteo Rinascimentale, con oltre 300 figuranti in abito rinascimentale, che si dispiegherà lungo le strade della città, per giungere in Piazza Cima per iniziare lo spettacolo dal titolo “Luci e ombre nella Contrada Granda”, nel quale si terrà la tanto attesa Partita di Dama Vivente tra di due quartieri della città, decretati dal tradizionale torneo eliminatorio che si disputerà fra poche settimane.

Protagonista dello spettacolo sarà Giovanni Antonio De Sacchis detto il “Pordenone” che, di ritorno da Roma, dopo un periodo di studio e lavoro, si sta dirigendo verso Treviso e deciderà di passare per la bella Conegliano, già conosciuta dall’artista negli anni passati, ma che questa volta visiterà con uno sguardo nuovo. Conegliano si sta rialzando dopo le battaglie dei primi del 1500, dopo la peste, il

terremoto e i saccheggi messi in atto dalle potenze straniere. É questo un periodo travagliato e buio, ma pieno di forza e di speranza: la città è pronta a rinascere.

Nel preludio avverrà il viaggio, durante il quale il “Pordenone” incontrerà popolani, soldati, giullari.

Sarà anche un viaggio più profondo, all’interno dell’essenza intima dell’uomo, dei suoi pensieri e della sua poetica. Un viaggio che si concluderà con lo spettacolo della Dama Vivente, nel centro storico di Conegliano, dove De Sacchis farà conoscenza con altri artisti e con i nobili delle contrade.

Per l’edizione numero 2018 l’Associazione Dama Castellana vuole guardare ancora di più al mondo della cultura e del turismo: “Ci siamo già attivati per cercare di avere aperti al pubblico alcuni punti importanti della città, come la Sala dei Battuti, la Casa del Cima e le chiese di San Rocco e San Martino, per permettere ai visitatori di godere appieno della bellezza architettonica ed artistica del nostro centro storico. Avremo anche a disposizione tre operatrici per il turismo religioso formate da un corso durato due anni organizzato dalle Diocesi di Belluno e Vittorio Veneto che saranno a disposizione dei visitatori per spiegare l’unicità del patrimonio artistico presenti in questi edifici. Ringraziamo per questo la dott.ssa Cristina Falsarella, presidente dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Vittorio Veneto e presidente del Comitato Interdiocesano di turismo religioso Vittorio Veneto-Belluno-Feltre e Marco Zabotti, direttore scientifico dell’Istituto Beato Toniolo – le Vie dei Santi. Ricordo inoltre che nei due giorni di manifestazione sarà aperta anche la mostra su Teodoro Wolf Ferrari a Palazzo Sarcinelli, che completa così il pacchetto artistico della nostra città” afferma Alberto Rui, presidente dell’Associazione Dama Castellana.

Il Festival Rinascimentale della Dama Vivente verrà anticipato dalla Cena Rinascimentale, in programma venerdì 01 giugno presso il convento San Francesco: una serata pensata per rivivere i grandi fasti dei banchetti del Rinascimento e durante la quale verranno presentati alcuni aspetti della manifestazione e, in anteprima, la Dama immagine che sarà la testimonial dell’Associazione per un anno. Per il primo anno, si può prenotare il proprio posto alla cena anche presso l’Ufficio IAT di Conegliano, sito a Palazzo Sarcinelli in via XX Settembre.


Cena Rinascimentale 2018

Al via i festeggiamenti della Dama Castellana con la Cena Rinascimentale

Venerdì 01 giugno prende il via la 34esima edizione della Dama Vivente, con l’atteso banchetto rinascimentale ospitato all’interno dell’Ex Convento di San Francesco

Da sempre giugno, per Conegliano, è il mese dedicato al Rinascimento, grazie alla manifestazione storica della Dama Vivente, e proprio il 01 giugno prenderà vita la Cena Rinascimentale: a partire dalle 20.30, l’Ex Convento di San Francesco aprirà le sue porte ed accoglierà gli ospiti dell’Associazione Dama Castellana, che da oltre trent’anni si occupa della manifestazione cult di Conegliano.

Con la Cena Rinascimentale, l’Associazione Dama Castellana vuole far rivivere ai propri commensali il fasto delle cene e delle feste che i nobili dell’epoca organizzavano all’interno dei loro palazzi: i partecipanti, circondati da dame e cavalieri in rigoroso abito rinascimentale, avranno l’occasione di degustare e conoscere piatti d’ispirazione rinascimentale, accuratamente preparati e serviti dagli studenti dell’Istituto Enaip di Conegliano, che anche quest’anno collabora attivamente alla Dama Vivente. Durante la Cena Rinascimentale, i commensali saranno allietati, tra una portata e l’altra, dalla magia dei menestrelli, dei saltimbanchi; al loro arrivo, invece, saranno accolti dagli spettacoli del gruppo Tamburi e Sbandieratori. Il tutto al lume delle fiaccole, che renderanno l’atmosfera ancora più intrigante e suggestiva.

La Cena Rinascimentale sarà inoltre la prima occasione per conoscere la nuova Dama di Piazza, la ragazza che rappresenterà per tutto l’anno la manifestazione della Dama Vivente e l’Associazione nei suoi vari eventi.

“Stiamo lavorando da molto sulla Cena Rinascimentale, affinché possa essere un degno inizio del periodo rinascimentale coneglianese” afferma Alberto Rui, il nuovo presidente dell’Associazione Dama Castellana, che continua “il menù è molto ricco e vario: invito tutti i cittadini a passare una serata con noi, all’insegna del divertimento, della storia e del buon mangiare”.

Le prenotazioni per la Cena Rinascimentale sono aperte sino a lunedì 28 maggio e per la prima volta, l’Associazione Dama Castellana si è appoggiata all’Ufficio IAT di Conegliano: “vista l’importanza ricoperta dall’Ufficio IAT di Conegliano nella promozione del territorio e dei suoi eventi e considerando la sua posizione strategica nel centro cittadino, crediamo sia importante poter contare su di loro e coinvolgerli nelle nostre attività. Voglio ringraziare la responsabile e lo staff per il loro aiuto” ha affermato Rui. L’Ufficio si trova presso Palazzo Sarcinelli, in via XX settembre, ed è aperto tutti i giorni della settimana. Lo si può contattare al numero 0438 21230 o all’indirizzo email iat@comune.conegliano.tv.it .


Parè Vince!

Le chiavi di Conegliano tornano a Parè

Folla delle migliori occasioni ad assistere alle giornate di festival rinascimentale della Dama Castellana, seguito dalla regista Francesca Zava

Si è conclusa ieri la 33esima edizione della Dama Vivente, organizzata dall’Associazione Dama Castellana, che ha visto in centro storico a Conegliano numeroso pubblico, nonostante le alte temperature che hanno caratterizzato sabato 17 e domenica 18 giugno.

In queste giornate si è svolto il Festival Rinascimentale diffuso che ha invaso tutto il centro storico di Conegliano con l’allegria e la spensieratezza che vigeva nel Cinquecento, con l’eleganza e la bellezza degli abiti dell’epoca. Durante queste due giornate ci sono stati più di 30 spettacoli al giorno, con trampoli, mangiafuoco, animali rapaci e numerosi altri artisti, pensati per i più grandi ma anche per i più piccini, che hanno divertito i passanti regalando attimi di gioia e di storia.

Momento clou delle due giornate è stata la partita di Dama Vivente, svoltasi domenica 18 dalle ore 18.15, nella quale si sono sfidati i quartieri di Parè e Collalbrigo che rappresentavano sogno e realtà. Il tema di questa 33esima edizione era infatti “un viaggio tra sogno e realtà”: protagonista della storia un uomo moderno che, in un proprio sogno, viene trasportato in un’osteria coneglianese del cinquecento, tra popolani, armigeri e commensali. Piano piano vengono presentati i signori coneglianesi, tra i quali Laura, la Dama di Piazza di questa edizione, e i signori dall’estero. E man mano che prosegue la storia, ecco comparire Francesco Da Collo, ambasciatore coneglianese, William Skakespeare, la Regina di Cipro e molti altri personaggi storici, che, realmente o per leggenda, hanno visitato la nostra amata città. Tra queste apparizioni ecco arrivare l’agognata lotta tra il sogno e la realtà, tra il bisogno di essere realisti e quello di essere rapiti dalla fantasia. Il sogno era difeso dalla locandiera dell’osteria e da Carlo Goldon, arrivato nel sogno durante la scrittura della sua commedia ed impersonificato sulla damiera dai tarocchi e dagli sbandieratori, che rappresentavano il quartiere di Parè. La realtà, invece, era comandata dal nostro povero uomo moderno e dalle pedine composte dagli armigeri e dai tamburi, che hanno giocato per il quartiere di Collalbrigo E’ stata una partita che ha tenuto tutti con il fiuto sospeso e che ha rivelato solo alla fine il vincitore, ovvero il sogno, grazie a una mossa finale che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Vincitore quindi il quartiere di Parè, capitanato da Celestino Boem e rappresentato nella vera finale a Dama da Giorgio Cassiani, che è stato premiato dal Sindaco di Conegliano Fabio Chies e dalla presidente dell’Associazione Anna Maria Gasparini. Secondo classificato il quartiere di Collalbrigo, capitanato da Diego Padoin e rappresentato dal giocatore Denis de Stefani.

Orgogliosi e felici del risultato la presidente dell’Associazione Dama Castellana Anna Maria Gasparini, che ha ringraziato tutti i figuranti, il comitato direttivo e la regista dell’evento, Francesca Zava. Francesca è stata supportata da Irene Cutifani, Massimiliano Rumore, Silvio Pasqualetto, Irene Botteon, l’Accademia Teatrale “ Lorenzo Da Ponte”, la Compagnia Teatrale “The Red Theatre” e la Scuola di Danza Movements Ballet Studio di Lorenza Trentin.


-3 al festival

Dama Castellana 2017: -3 all’apertura del festival rinascimentale diffuso

Sabato 17 e domenica 18 giugno torna il Rinascimento a Conegliano con oltre 30 spettacoli giornalieri e il PhotoChallenge #instadama2017
Domenica alle 18.00 in Piazza Cima lo spettacolo “Un viaggio tra sogno e realtà” con la sfida tra Parè e Collalbrigo

Ormai ci siamo: mancano solo 3 giorni alla 33esima edizione della Dama Castellana ed in centro storico sono già iniziati i lavori di allestimento della Piazza e di Via XX Settembre.
Sabato 17 e domenica 18 giugno il centro storico di Conegliano tornerà indietro di 500 anni: grazie al Festival Rinascimentale, giunto ormai al suo quarto anno, via XX Settembre sarà invasa di dame, cavalieri, giullari, attori, musici e sbandieratori che allieteranno i passanti con spettacoli sia per gli adulti sia per i bambini.
Sono in programma oltre 30 spettacoli giornalieri, di artisti locali o conosciuti in tutti Italia: via XX Settembre, Piazza Cima e tutto il centro storico saranno palcoscenici naturali per varie forme di spettacolo. Saranno con noi gli attori della Compagnia Red Art, che presenteranno uno spettacolo tratto da “Sogno di una notte di mezza estate”; gli artisti di Aulò Teatro, che sabato e domenica mostreranno tutta la loro abilità in vari spettacoli; il trampoliere Federico Faggioni, che torna al Conegliano con i suoi trampoli; i giullari grotteschi della compagnia “Li brutti”; gli sputafuoco del Circovolante, che si sono esibiti anche in occasione della Cena Rinascimentale di venerdì 26 maggio e gli acrobati della Compagnia Cièocifa.
Punti centrali delle giornate, però, rimarranno lo spettacolo del Preludio e della Dama Vivente, affidati quest’anno alla nuova regia di Francesca Zava, già nota per aver diretto l’evento anni fa, aiutata da Irene Cutifani, Massimiliano Rumore e Silvio Pasqualetto.
Sabato 17 giugno il programma tradizionale della Dama Castellana si aprirà alle ore 20.15 con un corteo da Porta Leoni con arrivo in Duomo, dove si terrà la Benedizione dei Gonfaloni in Duomo cittadino. Al termine, si torna in Piazza Cima con “L’inizio del Sogno”, una breve anticipazione di ciò che verrà raccontato il giorno seguente. A concludere la serata, lo spettacolo di fuoco dei Materiaviva Performance dal nome “Tarocchi”. Una curiosità: i Materiaviva erano presenti anche lo scorso anno ma la pioggia ha interrotto la loro esibizione.

Figuranti in abito rinascimentale, che si dispiegherà lungo le strade della città con un nuovo percorso: dalla fontana del Cavallino, il gruppo percorrerà contromano via Garibaldi e Corso Cavour; all’altezza della Fontana dei Cavalli, dopo un’esibizione del gruppo Tamburi e Sbandieratori della Dama castellana, si dividerà in due parti: la prima scenderà in Piazza Calvi, per poi fare la salita della Stazione e Viale Carducci; il secondo troncone proseguirà dritto fino alla Scalinata degli Alpini, dove si rincontrerà con la prima parte. Sotto la Scalinata ecco un nuovo spettacolo e, al suo termine, il primo troncone ritornerà, tramite Corso Vittorio Emanuele, alla fontana dei Cavalli, per poi salire in Via XX Settembre passando sotto Porta Dante ed arrivare in Piazza Cima. Il secondo proseguirà invece dritto, per entrare in Via XX Settembre tramite Porta della Campana e giungere in Piazza Cima. (in allegato la mappa)

Piazza Cima dove, presumibilmente alle ore 18.15, inizierà lo spettacolo dal titolo “Un viaggio tra sogno e realtà”: protagonista sarà un uomo comune seduto in un’osteria coneglianese che farà un sogno ad occhi aperti che lo riporterà indietro negli anni, quando in quella stessa osteria sedettero personaggi illustri i quali, seguendo i loro sogni, sono riusciti a diventare artisti, diplomatici, pittori, scrittori, grandi mecenati importanti contribuendo inoltre allo studio e conoscenza dei nostri territori. In questo scenario ci sarà la sfida tra Parè e Collalbrigo, i due quartieri finalisti per questa 33edizione della Dama Vivente che rappresenteranno il sogno e la realtà, contendendosi la supremazia della città di Conegliano a suon di mosse di dama.
In entrambi i giorni di Festival Rinascimentale sarà aperto il PhotoChallenge #instadama2017, organizzato in collaborazione con Enocultour -Associazione Culturale e Instagramers Treviso: concorso fotografico che chiede ai partecipanti di valorizzare, attraverso i loro scatti condivisi su instagram con l’hashtag #instadama2017, la città di Conegliano durante le manifestazione storica e l’atmosfera cittadina nei giorni di festa. Il regolamento completo si trova sul sito dell’Associazione Dama Castellana.


Festival Rinascimentale 2017

Dama Castellana 2017: Conegliano al centro di “un viaggio tra sogno e realtà”

-10 alla sfida in Piazza Cima tra Parè e Collalbrigo

Online il programma definitivo del Festival Rinascimentale con tutti gli spettacoli previsti
Domenica 11 la prima iniziativa collaterale, l’Instameet #trasognoerealta

Mancano ormai 10 giorni alla 33esima edizione della Dama Vivente, il cui avvio è stato dato come da consuetudine con la grande Cena Rinascimentale tenutasi il 26 maggio presso l’ex Convento di San Francesco.
Sabato 17 e domenica 18 giugno il centro storico di Conegliano tornerà indietro di 500 anni: grazie al Festival Rinascimentale, giunto ormai al suo quarto anno, via XX Settembre sarà invasa di dame, cavalieri, giullari, attori, musici e sbandieratori che allieteranno i passanti con spettacoli sia per gli adulti sia per i bambini: sono in programma oltre 30 spettacoli in due giorni in via XX Settembre, Piazza Cima ed in tutto il centro storico. Saranno con noi gli attori della Compagnia Red Art, gli artisti di Aulò Teatro, il trampoliere Federico Faggioni (che torna alla Dama Castellana dopo parecchi anni), i giullari grotteschi della compagnia “Li brutti”, gli sputafuoco del Circovolante e gli acrobati della Compagnia Cièocifa.
Tutti gli artisti proporranno ai visitatori spettacoli inerenti al tema di questa nuova Dama, ovvero la lotta tra il sogno e la realtà: dopo le ultime edizioni concentrate sulla storia di Conegliano, entra quest’anno l’elemento magico del sogno, per rendere ancora più imperdibile questo appuntamento.
Punti centrali delle giornate, però, rimarranno lo spettacolo del Preludio e della Dama Vivente, affidati quest’anno alla nuova regia di Francesca Zava, già nota per aver diretto l’evento anni fa, aiutata da Irene Cutifani, Massimiliano Rumore e Silvio Pasqualetto.
Sabato 17 giugno il programma tradizionale della Dama Castellana si aprirà alle ore 20.15 con un corteo da Porta Leoni con arrivo in Duomo, dove si terrà la Benedizione dei Gonfaloni in Duomo cittadino. Al termine, si torna in Piazza Cima con “L’inizio del Sogno”, una breve anticipazione di ciò che verrà raccontato il giorno seguente. A concludere la serata, lo spettacolo di fuoco dei Materiaviva Performance dal nome “Tarocchi”.
Domenica 18 giugno avrà luogo poi il Grande Corteo Rinascimentale, in partenza alle ore 17.00 dalla sede Dama Castellana (viale Spellanzon, 15), con oltre 300 figuranti in abito rinascimentale, che si dispiegherà lungo le strade della città e si dividerà in due parti per poi ricongiungersi in Piazza Cima dove, presumibilmente alle ore 18.15, inizierà lo spettacolo dal titolo “Un viaggio tra sogno e realtà”: protagonista sarà un uomo comune seduto in un’osteria coneglianese che farà un sogno ad occhi aperti che lo riporterà indietro negli anni, quando in quella stessa osteria sedettero personaggi illustri i quali, seguendo i loro sogni, sono riusciti a diventare artisti, diplomatici, pittori, scrittori, grandi mecenati importanti contribuendo inoltre allo studio e conoscenza dei nostri territori. Da scenario saranno situazione e vicende storiche accadute in varie epoche a Conegliano.
Vincerà l’ebbrezza del sognare, che ci fa vivere momenti unici ed intimi, oppure la triste e cruda realtà? Sognare per vivere o arrendersi all’incoerenza, all’egoismo, al menefreghismo che caratterizzano la nostra società?
Parè e Collalbrigo, i due quartieri finalisti per questa 33edizione della Dama Vivente che sono risultati dopo il torneo eliminatorio svoltosi a maggio, rappresenteranno queste due fazioni e si contenderanno la supremazia della città di Conegliano domenica 18 giugno in Piazza Cima a suon di mosse di dama.

Domenica 11 giugno si terrà però la prima iniziativa collaterale alla Dama Vivente: l’instameet alla scoperta della città #trasognoerealta, organizzato da Enocultour in collaborazione con IgersTreviso. accompagnati da una guida locale, si potranno ammirare le caratteristiche più nascoste (e migliori) della città, in un percorso a piedi che partirà dalla Scalinata degli Alpini e terminerà a Palazzo Sarcinelli, dove si potrà ammirare la mostra dell’artista udinese Claudio Mario Feruglio. A seguire, un piccolo buffet e la consegna di doni-ricordo.Le prenotazioni sono ancora aperte, maggiori informazioni sulla pagina Facebook di Enocultour – Associazione culturale.


Nuova Dama di Piazza

Dama Castellana 2017: ecco Laura, la nuova Dama di Piazza

Alla Cena Rinascimentale di venerdì 26 maggio è stata presentata in anteprima a 100 invitati


Ieri, alla Cena Rinascimentale che si è svolta nell’esclusiva cornice del chiostro dell’Ex Convento di San Francesco, è stata presentata colei che rappresenterà la Dama Castellana per un anno intero, diventando l’immagine della nostra associazione: la prescelta è Laura Disegna. Laura è una ventiquattrenne laureata di Fonte (TV), lavora presso l’azienda di famiglia e, coinvolta da un’amica, ha preso parte ai casting svoltisi a marzo.
“Ho deciso di fare le selezioni perché considero la Dama Vivente una manifestazione interessante e mi incuriosiva poter conoscere la storia e con essa gli usi e costumi di un’epoca così distante dalla nostra” – è la motivazione per cui la nostra Dama ha deciso di partecipare, che continua – “Essere la dama di piazza è per me un ruolo molto importante perché vuol dire essere la rappresentante di tutti i quartieri e della città di Conegliano. Questo ruolo è inoltre simbolo dello sforzo e dell’impegno collettivo di molti volontari, responsabili e istituti e spero di poterli rappresentare al meglio. Sono orgogliosa di farne parte e spero di riuscire a comunicare al pubblico la bellezza, l’importanza della nostra storia e la voglia di partecipare agli eventi che la nostra città ci propone”.
La presentazione della Dama di Piazza è stato il momento clou della Cena Rinascimentale, che ormai da anni apre il periodo damesco della città. Sono stati 100 i privilegiati che hanno potuto prendere parte al banchetto, preparato dalla classe di cucina dell’Istituto Enaip di Conegliano e aiutati dal prof. Emiliano Zuccolotto e dai volontari della nostra Associazione.
Ad intrattenere gli ospiti, gli attori della compagnia “Accademia da Ponte”, seguiti dalla regista della Dama castellana Francesca Zava.
L’appuntamento ora è per domenica 11 giugno, con l’Instameet #trasognoerealta organizzato da Enocultour – Associazione Culturale (le iscrizioni partono oggi). Grande finale sabato 17 e domenica 18 giugno con la Dama Vivente, che vedrà sfidarsi i quartieri di Collalbrigo e Parè.


Iniziative giovani!

Instameet e PhotoChallenge: le iniziative targate Enocultour per la Dama Vivente 2017

Si rinnova anche nel 2017 la collaborazione tra l’Associazione Dama Castellana ed Enocultour – Associazione Culturale, fondata nel 2016 da alcuni giovani laureati in ambito turistico con lo scopo di organizzare e promuovere iniziative culturali nella città di Conegliano.
Due in particolare saranno le attività seguite dai ragazzi, entrambe dedicate alla fotografia: l’Instameet #trasognoerealta e il PhotoChallenge #instadama2017.
Partiamo dalla prima: domenica 11 giugno, sette giorni prima della Dama Vivente, una trentina di fotografi, amatoriali e professionisti, visiteranno la città di Conegliano accompagnati da una guida locale, alla scoperta degli angoli più nascosti del nostro centro storico. Il tour inizierà alle ore 10.00 presso la Scalinata degli Alpini e terminerà con l'”incontro con il maestro friulano Claudio Mario Feruglio e la pittura del silenzio”, proprio all’interno della mostra del pittore presso Galleria Novecento di Palazzo Sarcinelli. A seguire un piccolo momento conviviale.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione sulla piattaforma Eventbrite, si ringrazia Instagramers Treviso per la collaborazione.
La secondo iniziativa che Enocultour seguirà in occasione della Dama Vivente è il PhotoChallenge #instadama2017: è dedicato agli appassionati di fotografia e agli
amanti del turismo culturale. Ai partecipanti viene richiesto di valorizzare, attraverso i loro scatti, la Città diConegliano durante la rievocazione storica “Dama Castellana” e l’atmosfera cittadina nei giorni di festa. IlPhoto Challenge ha quindi lo scopo di raccontare lo svolgimento della manifestazione in tempo reale.
Le fotografie devono essere condivise sulla piattaforma social Instagram entro la mezzanotte del 19 giugno 2017 e contenere nella descrizione l’hashtag ufficiale #instadama2017. Sono ammesse immagini esclusivamente di formato quadrato, scattate con l’utilizzo di qualsivoglia dispositivo. Anche questa iniziativa è stata organizzata con Instagramers Treviso.
Per maggiori informazioni potete visitare le pagine dedicate..che dite, sarete dei nostri?


Finalisti Dama Vivente

Parè e Collalbrigo sono i finalisti della 33^ edizione della Dama Vivente

Attesa ora per lo spettacolo in Piazza Cima, che si terrà sabato 17 e domenica 18 giugno 2017 L’apertura della 33esima edizione sarà venerdì 26 maggio con la cena Rinascimentale.

Sabato 20 maggio, presso la sede dell’Associazione della Dama Castellana, si è tenuto il torneo eliminatorio di dama per ragazzi under 15 che ha decretato i quartieri finalisti della Dama Vivente 2017: saranno i quartieri di Parè e Collalbrigo a contendersi le chiavi della città di Conegliano, rappresentati rispettivamente da Giorgio Cassiani (alla sua terza finale consecutiva con Parè) e Denis de Stefani.

Per Parè è la terza finale consecutiva: riuscirà a riprendersi le chiavi della città dopo l’arresto subito l’anno scorso a seguito della vittoria di Setteborghi?

Lo si scoprirà solo domenica 17 giugno con la partita in Piazza Cima, dove le due parti si sfideranno a suon di mosse nello spettacolo della Dama, dal titolo “Un viaggio tra Sogno e Realtà”; domenica mattina, a porte chiuse in Municipio, i ragazzi giocheranno la loro partita finale davanti a un notaio ed ai rappresentanti della Dama, e il vincitore verrà premiato direttamente in Piazza alla fine della Partita di Dama Vivente.


Tra sogno e realtà

Dama Castellana 2017: Conegliano parte per “un viaggio tra sogno e realtà”

Sabato 17 e domenica 18 giugno torna la sfida a suon di mosse di dama tra i quartieri della città

Venerdì 26 maggio la Cena Rinascimentale con la presentazione della Dama di Piazza

Arriva giugno e, come da tradizione, arriva anche la Dama Castellana: sabato 17 e domenica 18 giugno, nel centro storico di Conegliano, si terrà la 33esima edizione delle manifestazione storica della Città del Cima, che riporterà i visitatori indietro di 500 anni. Il tema di questa nuova Dama sarà la lotta tra il sogno e la realtà: dopo le ultime edizioni concentrate sulla storia di Conegliano, entra quest’anno l’elemento magico del sogno, per rendere ancora più imperdibile questo appuntamento.

Grazie alla formula del festival rinascimentale diffuso, giunto ormai al suo quarto anno consecutivo, durante i due giorni della manifestazione le strade si riempiranno di dame, cavalieri, giullari, attori, musici e sbandieratori, che intratterrano e creeranno curiosità ai piccini ed ai più grandi: avremmo vari spettacoli ed artisti, dagli attori strampalati della compagnia teatrale “Lorenzo Da Ponte” al divertente spettacolo itinerante della compagnia “Li Brutti”, dalle acrobazie degli artisti del “Circo all’incirca” fino ad arrivare alle eleganti giravolte della danza aerea di tessuti e gli spettacoli di fuoco del “Circo Volante”.

Punti centrali delle giornate, però, rimarranno lo spettacolo del Preludio e della Dama Vivente, affidati quest’anno alla nuova regia di Francesca Zava, già nota per aver diretto l’evento anni fa, aiutata da Irene Cutifani, Massimiliano Rumore e Silvio Pasqualetto.

Sabato 17 giugno la serata si aprirà con la Benedizione dei Gonfaloni in Duomo cittadino, per poi continuare in Piazza Cima con “L’inizio del Sogno”, una breve anticipazione di ciò che verrà raccontato il giorno seguente.

Domenica 18 giugno avrà luogo poi il Grande Corteo Rinascimentale, con oltre 300 figuranti in abito rinascimentale, che si dispiegherà lungo le strade della città, per giungere in Piazza Cima per iniziare lo spettacolo dal titolo “Un viaggio tra sogno e realtà”, nel quale si terrà la tanto attesa Partita di Dama Vivente tra di due quartieri della città, decretati sabato 20 maggio in un torneo eliminatorio disputato dai ragazzi under15 della città.

Protagonisti dello spettacolo saranno un uomo comune seduto in un’osteria coneglianese ed il suo sogno ad occhi aperti, che lo porterà a fare un viaggio immaginario attraverso la storia, tra sogno e realtà, in cui si intrecceranno le vicende e le situazioni storiche e culturali di varie epoche che hanno interessato la città di Conegliano ed i suoi abitanti. Sarà accompagnato da personaggi illustri che hanno conosciuto, studiato e apprezzato i nostri territori, personaggi che prima del nostro protagonista si sono trovati in quella osteria e che solo grazie ai loro sogni sono diventati, artisti, diplomatici, pittori, scrittori, grandi mecenati.

Aanche per l’edizione del 2017 sono molte le iniziative correlate: grazie alla collaborazione con Enocultour-Associazione Culturale viene riproposto il PhotoContest #instadama2017, concorso fotografico che chiede ai partecipanti di valorizzare, attraverso i loro scatti condivisi su instagram con l’hashtag #instadama2017, la città di Conegliano durante la manifestazione storica e l’atmosfera cittadina nei giorni di festa. La domenica precedente alla Dama Vivente, ossia domenica 11 giugno, si terrà, per il secondo anno consecutivo, l’instameet alla scoperta della città #trasognoerealta, organizzato da Enocultour in collaborazione con IgersTreviso.

Il Festival Rinascimentale della Dama Vivente verrà anticipato dalla Cena Rinascimentale, in programma venerdì 26 maggio presso il convento San Francesco: una serata pensata per rivivere i grandi fasti dei banchetti del Rinascimento e durante la quale verranno presentati alcuni aspetti della manifestazione e, in anteprima, la Dama immagine che sarà la testimonial dell’Associazione per un anno.