Il Nuovo Presidente

Conegliano (TV). L’imprenditore Alberto Rui è i

dell’Associazione Dama Castellana

Con il 2017 è terminato il terzo mandato della presidenza della sig.ra Anna Maria Gasparini, che rimarrà in Associazione come Vice Presidente

Da venerdì 16 marzo prenderà inoltre il via la 34esima edizione della Dama Vivente con i casting

Un inizio d’anno movimentato in Associazione Dama Castellana. Con l’avvento del 2018, è terminato il terzo mandato di presidenza della sig.ra Anna Maria Gasparini e di tutto il suo Comitato Direttivo e di conseguenza, come statuto associativo vuole, tutti gli associati si sono riuniti per eleggere i propri nuovi rappresentanti.

Venerdì 2 febbraio in sede Dama Castellana tutti i soci si sono riuniti per tirare le fila degli ultimi tre anni e ad esprimere il proprio voto in merito alla composizione del nuovo Comitato Direttivo, il quale, pochi giorni dopo, ha eletto il nuovo presidente e le restanti cariche in gioco.

Il 2018 ha portato un cambio al vertice della Dama Castellana: per volere unanime dei 10 consiglieri presenti alla riunione del Consiglio Direttivo (due consiglieri erano assenti per indisposizione), il nuovo presidente dell’associazione coneglianese è l’imprenditore Alberto Rui, suseganese ma coneglianese di nascita e dirigente di ARTedilia srl, impresa specializzata nel campo delle costruzioni e del restauro di edifici storici in Italia e all’estero.

Il sig. Rui si è avvicinato all’Associazione per l’organizzazione della riapertura dopo il restauro del Ponte Romano di Conegliano e nell’ultimo anno ha preso parte a tutte le manifestazioni targate Dama Castellana. Da qui, la volontà di iniziare a lavorare attivamente per l’Associazione e la decisione di candidarsi nel Consiglio Direttivo.

Credo nella forza e nell’importanza che la Dama Castellana ricopre nella promozione di Conegliano e della sua cultura” ha affermato Alberto Rui dopo la sua elezione. “Partecipando alle sue manifestazioni ho potuto conoscerla da vicino e ho voluto farne parte, per poter aiutare anche io nel raggiungere il suo scopo associativo. In questi anni continuerò il percorso iniziato ormai 9 anni fà dalla sig.ra Gasparini, ma non solo: vorrei riportare l’Associazione ai coneglianesi, aprirla e farla conoscere. La sua sede deve diventare uno spazio di incontro e di confronto aperto a tutti i cittadini. La mia missione sarà riportare la città a vivere l’associazione e le sue manifestazioni. Sarà il punto di partenza per poi farla conoscere all’estero come ambasciatrice di Conegliano, della sua cultura e del suo patrimonio tangibile, intangibile e enogastronomico”.

La sig.ra Anna Maria Gasparini continuerà comunque a presenziare in Associazione, affiancando il dott. Rui con il ruolo di Vice Presidente: “dopo le elezioni ho chiesto ad Anna Maria il suo supporto, per aiutarmi nel lavoro in Dama Castellana e per me è stato un onore ricevere la sua disponibilità e vicinanza” ha affermato il nuovo presidente Dama Castellana.

Oltre alle figure di Presidente e vice Presidente, come segretariodell’Associazione è stato confermato Luigi De Nardi, mentre Dino Vanzella è stato eletto come tesoriere dell’Associazione. Consigliere delegato per il triennio 2018-2020 sarà Maurizio Collu. A Elio Ceschinè stato conferito il ruolo di direttore operativo, figura scomparsa negli ultimi anni ma richiesta dal nuovo Consiglio Direttivo. A completare l’organo di direzione della Dama Castellana Stefania Canzian, Carla Silvestrin, Silvia Zanardo, Claudio Cesca, Dimitri Dottor e Rino Prizzon. Quest’ultimo è anche consigliere nazionale della Federazione Italiana Giochi Storici, con sede a Firenze. Confermati tutti i capitani di quartiere, mentre i nuovi responsabili del gruppo Tamburi e Sbandieratori sono Davide Dal Col e Sarah Piccolo.

Ora che è stato definito il nuovo Direttivo, l’Associazione Dama Castellana può rendere pubbliche le date della 34esima edizione della Dama ViventeVenerdì 16, sabato 17 e domenica 18 marzo si terranno presso la sede dell’Associazione le selezioni per i figurantidella manifestazione storica, che in questo 2018 viene anticipata al secondo weekend di giugno, ovvero a sabato 09 e domenica 10 giugno, causa la partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia Under23 dalla Città del Cima prevista la mattina del 16 giugno. Venerdì 01 giugno, presso il Convento di San Francesco, si terrà la Cena Rinascimentale.

Come da tradizione, durante i casting verrà scelta la Dama di Piazza, che rappresenterà l’Associazione per tutto l’anno a venire. Lo scorso anno era stata scelta Laura, di Fonte (TV).

 


Calendario degli appuntamenti 2018

Con il 2017 si è concluso il trienno di presidenza della sig.ra Anna Maria Gasparini e di servizio del Comitato Direttivo che l’ha supportata in questi ultimi anni.
In attesa dell’assemblea elettiva, prevista per i primi giorni di febbraio, la macchina dell’Associazione Dama Castellana non si è fermata ed i volontari sono pronti a comunicare le date provvisorie degli eventi organizzati sempre con successo dall’associazione culturale coneglianese.
La Dama Vivente, che si tiene ogni anno il terzo weekend di giugno, conferma la sua collocazione temporale ed aspetta tutti in centro storico a Conegliano sabato 16 e domenica 17 giugno.
Il Concorso Enologico EnoConegliano – Selezione Vini Veneti, che in questiultimi anni ha registrato un costante aumento delle aziende partecipanti, si terrà giovedì 12 e venerdì 13 luglio. La Festa dell’Uva sembra confermata per il quarto weekend di settembre, da venerd’ 21 a domenica 23 settembre. Il Premio Civilitas – Civiltà nella comunità rimane, ad oggi, confermato per il 6 novembre, giorno del Santo Patrono di Conegliano.

Casting: 16, 17 e 18 marzo
Cena rinascimentale: 1 giugno
Dama Castellana: 9 e 10 giugno
EnoConegliano: 12 e 13 luglio
Festa dell’uva: 21, 22, 23 settembre
Premio Civilitas: 6 novembre


XXIII edizione Premio Civilitas

La XXIII edizione Premio Civilitas – Civiltà Nella Comunità: Conegliano festeggia San Leonardo con gli esempi di buona cittadinanza

Riflettori puntati sul premiato della sezione Nazionale Alessandro Del Piero, un campione anche fuori dal campo di calcio

Grande commozione per Veronica e Giulia e per la loro amicizia speciale oltre ogni disabilità

Premiate inoltre altre 13 personalità locali, esempi nel volontariato

Lunedì 6 novembre, giorno del Santo Patrono di Conegliano, san Leonardo, un Teatro Accademia tutto esaurito ha fatto da cornice alla XXIII Cerimonia di consegna del Premio Civilitas – Civiltà nella comunità, organizzato dall’Associazione Dama Castellana in collaborazione con il Comune di Conegliano.

Attraverso il Premio Civilitas – Civiltà nella Comunità, l’Associazione Dama Castellana vuole individuare e far conoscere alla collettività le storie di quelle persone che a livello locale, nazionale ed internazionale, hanno dedicato la loro vita o hanno svolto azioni che le hanno distinte da tutte le altre per la loro dedizione e il loro impegno nell’aiutare il prossimo o nella realizzazione di azioni uniche. In questi suoi ventitré anni, il Premio Civilitas ha ottenuto numerosi riconoscimento a livello nazionale, aumentando così il suo prestigio: l’edizione 2017, infatti, ha ottenuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, la medaglia di rappresentanza del Presidente del Senato della Repubblica, consegnata poi ad uno dei premiati; il Patrocinio del Ministero dei Beni Attività Culturali e Turismo, della Regione del Veneto, della Provincia di Treviso e della Città di Conegliano. Per il tramite del Vescovo di Vittorio Veneto mons. Pizziolo, inoltre, è giunto al priore Giovanni Tel, alla Commissione e al direttivo Dama Castellana il saluto e la Benedizione Apostolica di Sua Santità Papa Francesco.

Erano le ore 14.00, oltre un’ora prima dell’inizio della cerimonia, quando numerose persone hanno iniziato a presentarsi fuori dal Teatro Accademia, pronte a prendere posto in sala per poter assistere alle premiazioni. Un’attesa che è stata ripagata per le storie raccontate, per la scaletta appagante e per la disponibilità del premiato più atteso, Alessandro Del Piero, vincitore della sezione nazionale/internazionale.

Orgoglio e commozione: questi i sentimenti che hanno guidato la cerimonia, iniziata con l’esecuzione dell’Inno della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea da parte dell’Orchestra SiO di San Fior, che si sono esibiti più volte ed assegnatari di uno dei riconoscimenti della categoria Giovani Emergenti. Due gli applausi più forti: il primo dedicato a Veronica Perinot, vincitrice della sezione Bambini, e a Giulia, sua amica e co-protagonista del Premio. Loro sono le protagoniste di un’amicizia speciale, nata e cresciuta sui banchi di scuola e poi continuata nella vita normale, oltre ogni difficoltà e disabilità. Ai genitori di Veronica è stata consegnata anche la medaglia del Senato della Repubblica, direttamente dal senatore Franco Conte. Il secondo è stato dedicato a Alessandro Del Piero, campione dentro al campo ma soprattutto fuori. Alessandro è testimonial di molte organizzazioni solidali, come per esempio dell’Associazione italiana per la ricerca sul Cancro, e primo promotore di numerose iniziative. E questa sua bontà e semplicità si è vista anche sul palco dell’Accademia, con Alessandro disponibile e al gioco con il priore Giovanni Tel e con i tre bambini che hanno avuto la fortuna di ricevere da lui un pallone autografato, e sotto il palco, quando si è concesso ai suoi fan per foto e autografi.

I PREMIATI

I protagonisti della cerimonia sono stati i 13 premiati locali, esempi di dedizione al prossimo, di impegno per il bene di tutta la comunità e di protezione delle proprie radici storiche e culturali e divisi nelle categorie Menzioni alla Memoria, Civiltà Nella Comunità, Bambini e Giovani Emergenti.

I primi a salire sul palco del Teatro Accademia sono stati i parenti dei vincitori della sezione “Menzione alla Memoria”, che vuole celebrare il ricordo di alcune illustri persone che ci hanno lasciato nei 12 mesi che precedono la cerimonia di premiazione, consegnandoci un’esemplare testimonianza di donazione di sé. Don Nilo Tonon, guida spirituale delle comunità di Santa Maria e di San Pietro di Feletto; Pietro Lorenzon, ex Sindaco di Refrontolo e vecchio presidente della Pro loco locale, impegnatosi nel restauro e nella cura del Molinetto della Croda; Graziella Tarzariol, sacrestana e punto di riferimento per la comunità di Collalbrigo e Giuseppe Sartor, nonno vigile delle scuole Pascoli di Conegliano, sono stati ricordati con amore, rispetto e molta commozione.

Sono stati poi presentati i vincitori degli attestati “Civiltà nella Comunità”, cittadini che, pur operando nell’assoluto anonimato, compiono gesti rivelatori di un elevato senso civico nell’organizzazione dei servizi alla persona, nella scuola, nella cultura, nella salvaguardia dell’ambiente, nei progetti di solidarietà, nell’aiuto a famiglie e singoli in difficoltà, nell’organizzare incontri e momenti di socialità per la gente. Il Gruppo Volontari della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri, per il suo instancabile lavoro per la protezione di tutti; Francesco Ros, instancabile volontario del trasporto malati oncologici della Lilt; Aurelio Ceccon, responsabile dell’Antica Fiera di Santa Lucia di Piave e intramontabile promotore della cultura locale; Maria Tomasi, punto di riferimento per tutte le mamme; Pietro Masutti, alpino e a servizio della comunità; Giovanni Follador, presidente di Unpli veneto e promotore di numerose attività per la promozione del territorio e dei suoi prodotti tipici e del volontariato attivo; Marika Freschi e Ivan Da Rios, soccorritori e sempre pronti a partire per aiutare gli altri, sono stati gli esempi di buona cittadinanza premiati in questa edizione del Civilitas.

A chiudere i premiati locali sono stati i giovani della sezione “Giovani Emergenti”, che si distinguono per l’intenso impegno sociale e professionale nonché per la realizzazione di progetti di ampio respiro, spesso di portata internazionale: Marco Golla, dottorando in matematica all’Università di Oxford, chiamato nell’organizzazione delle Olimpiadi della Matematica; Enrico Nadai, cantante promotore e testimonial di molte iniziative benefiche e l’Orchestra SiO, chiari esempi che l’unione fa la forza.

Grande spazio è stato dedicato al Premio Ambiente, Paesaggio e Architettura, nato lo scorso anno per premiare coloro che si impegnano a tutelare e valorizzare il territorio ed il paesaggio ed assegnato al borgo di Rolle di Cison di Valmarino, definito dal poeta Andrea Zanzotto “una cartolina mandata dagli dei” e riconosciuto dal Fai Fondo Ambientale Italiano come il Primo Borgo FAI d’Italia.


Mostra: Silvia Canton

“L’equilibrista” di Silvia Canton a settembre a Galleria Novecento di Palazzo Sarcinelli

L’Associazione Dama Castellana patrocina la mostra coneglianese con le opere di Silvia Canton

Più volte l’Associazione Dama Castellana si è rivelata poliedrica nelle sue molte attività e questo ne è un esempio.

Inaugura sabato 9 settembre, infatti, la mostra di pittura “L’equilibrista”, mostra personale di Silvia Canton, che sarà visitabile i sabati e le domeniche di settembre presso Galleria Novecento di Palazzo Sarcinelli e che è stata patrocinata dal Comune di Conegliano e proprio dall’Associazione Dama Castellana.
Silvia Canton ha collaborato negli scorsi anni con la Sartoria interna all’Associazione coneglianese, fornendo dei bozzetti utili per la progettazione e creazione di alcuni abiti storici.
“L’artista presenta 25 dipinti, in maggioranza mai esposti prima, che testimoniano la sua più recente evoluzione espressiva all’interno di un percorso stilistico maturo e riconoscibile” come si può leggere nella presentazione in allegato, “Nelle sue opere gli spunti visivi tratti da elementi naturali di origine vegetale si pongono come simboli di esperienze emotive interiormente vissute. Quali componenti della sua raffinata ricerca, i richiami alla cultura liberty e simbolista si immergono negli esiti più maturi dell’informale, la flessuosità lineare dei segni si fonde con la sapiente gestualità in opere caratterizzate da una spiccata valenza lirica”.
La mostra sarà aperta da sabato 9 settembre a domenica 1 ottobre esclusivamente i sabati e le domeniche, dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Ad accogliere i visitatori saranno i ragazzi di Enocultour – Associazione Culturale.
L’inaugurazione si terrà sabato 9 settembre alle ore 17.30. Interverrà il critico Corrado Castellani.

Per maggiori informazioni contattare Silvia Canton – info@silviacanton.it – 347 682 3954


Dama Vivente 2017

-2 giorni alla partenza della Dama Vivente 2017

Da venerdì 10 a domenica 12 marzo le porte della Dama Castellana saranno aperte per le selezioni dei figuranti
Anche per il 2017 continua la collaborazione con l’Associazione Enocultour e Civita Tre Venezie

Ormai si è sempre più prossimi al dare il via alla 33^edizione della Dama Vivente, che quest’anno presenterà novità importanti. Il primo appuntamento di tanti che ci condurranno fino allo spettacolo in Piazza Cima, che come consuetudine si terrà il terzo weekend di giugno, sarà la selezione dei figuranti che saranno la parte attiva della Dama Vivente. Si ricercano dame, cavalieri, ancelle, porta gonfaloni, armigeri, pedine e altre figure storiche.
I casting si terranno questo weekend presso la sede dell’Associazione in V. le Spellanzon, 15 (ex caserma San Marco) con i seguenti orari: venerdì 10 marzo dalle 20.00 alle 22.30 – sabato 11 marzo dalle 14.30 alle 23.00 – domenica 12 marzo dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 20.00.

Come ogni anno, verrà eletta la Coppia Di Piazza che sarà la testimonial per tutto l’anno a venire e andrà a sostituire gli uscenti Denise e Andrea, avendo l’opportunità di indossare il magnifico abito creato dalla sartoria dell’Associazione lo scorso anno. Alle selezioni saranno presenti anche i componenti del gruppo Tamburi e Sbandieratori, anche loro alla ricerca di nuovi membri.

Molte le sorprese che aspetteranno i figuranti in queste giornate, così come molte sono le iniziative organizzate in concomitanza con le selezioni. L’Associazione Dama Castellana continua la cooperazione con l’Associazione Culturale Enocultour: grazie ad essa è stata rinnovata anche quest’anno la collaborazione con Civita Tre Venezie per la mostra “Bellini e i Belliniani”, allestita a Palazzo Sarcinelli: durante i giorni di casting alcuni figuranti saranno presenti nelle sale della mostra, a piena disposizione dei visitatori. Per aumentare l’interesse verso la mostra “Bellini e i Belliniani” e la Dama Vivente, l’Associazione Enocultour e l’Associazione Dama Castellana lanciano l’hashtag #ladamavainmostra: i visitatori sono invitati a scattare foto ai figuranti presenti in mostra e a condividerle sui social con l’hashtag sopra indicato: gli scatti saranno poi pubblicati sulle pagine social di entrambe le Associazioni.

Ma non solo; il Gruppo Tamburi e Sbandieratori si esibirà in centro storico domenica pomeriggio, in occasione del Carnevale.


Successo Aiutiamo Norcia

Obiettivo centrato: grande successo per Aiutiamo Norcia e fondi per l’acquisto della casetta raccolti

Mercatino aperto anche in orario straordinario e doppi turni per le degustazioni

E’ stata una Conegliano molto solidale, quella che si è vista nel fine settimana appena terminato: “Aiutiamo Norcia”, l’iniziativa patrocinata dal Comune e organizzata da Associazione Dama Castellana, Quartiere Borgo Vecchio, Associazione Contrada Granda e Associazione Ancora, ha richiamato un grande afflusso di persone che hanno contribuito economicamente alla ricostruzione della vita dei terremotati del centro Italia, in particolar modo dell’area di Norcia.



“Dobbiamo ritenerci molto soddisfatti ed orgogliosi della nostra città che ha risposto in maniera molto più che positiva all’evento, superando addirittura l’obiettivo che ci eravamo prefissati” – sono le parole entusiaste del segretario della Dama Castellana, Luigi de Nardi – “Aiutare queste povere persone che già domenica sera al loro rientro hanno dovuto subire un’ulteriore forte scossa ci ha riempito i cuori di gioia: abbiamo donato loro un letto vero per una notte e un’opportunità per vendere i loro prodotti, e speriamo di aver ridato loro la speranza, che si leggeva nei loro occhi, che erano molto felici, commossi e pieni di gratitudine. Siamo riusciti poi a raccogliere il necessario per donare la casetta in legno che avevamo promesso a una famiglia bisognosa e questo ci riempie ancora di più d’orgoglio”.



I produttori nursini sono rimasti molto soddisfatti non solo dalle vendite che hanno registrato (il mercatino è durato sino alla sera della domenica, vista la grande richiesta di prodotti e la grande affluenza), ma soprattutto dal calore umano che li ha abbracciati in questi due giorni veneti. Domenica alle ore 13.00 si è tenuta poi presso il Municipio di Piazza Cima una cerimonia ufficiale di ringraziamento e di vicinanza alla presenza del Sindaco di Conegliano Floriano Zambon e del VicePresidente della Provincia Avvocato Bonotto Maurizio.
Un grande ringraziamento va alle associazioni che si sono impegnate in questa iniziativa, all’Amministrazione Comunale per il sostegno e alla Provincia per la sua presenza, agli sponsor che hanno supportato l’evento, ai Vigili cittadini. Un particolare ringraziamento va a Rino Boscarato e a tutto lo staff del Caffè Teatro, che hanno messo a disposizione il locale per la cena a base di prodotti tipici del sabato sera e il pranzo di domenica, cucinati da due cuochi di Norcia: l’iniziativa ha avuto così tanto successo che i dipendenti del ristorante hanno dovuto raddoppiare i turni per servire tutti i presenti.


Programma Aiutiamo Norcia

mercato e degustazione di piatti tipici per aiutare le popolazioni terremotate

Domani 18 febbraio apertura alle ore 14.00 della mostra mercato

Alla mattina la delegazione nursina incontrerà gli studenti coneglianesi

 

Finalmente si comincia: domani 18 febbraio e domenica 19 in centro storico a Conegliano si terrà la manifestazione “Aiutiamo Norcia”, la due giorni di solidarietà organizzata dall’Associazione Dama Castellana, congiuntamente a Quartiere Borgo Vecchio, Associazione Contrada Granda e Associazione Ancora e patrocinata dal comune di Conegliano.

In queste giornate, presso la Scalinata degli Alpini, sarà imbastito un mercato solidale dove sarà possibile acquistare i prodotti dei 14 tra allevatori e produttori di Norcia che saliranno per l’occasione alla Città del Cima: salumi, formaggi, miele, carni, tra i tanti che saranno a disposizione dei visitatori (orario: sabato 18 dalle ore 14 alle 19, e domenica 19 dalle ore 10 alle 14). In caso di maltempo, la mostra mercato si terrà in Corte delle Rose.

Presso il Caffè Teatro, invece, due cuochi nursini prepareranno i piatti tipici della tradizione umbra (sabato dalle 18 alle 23 e domenica dalle 10 alle 14). Si consiglia la prenotazione.

In Piazza Cima, inoltre, verrà allestita una casetta dove si potranno assaggiare salumi e formaggi umbri.

 

Ma non è tutto: sabato mattina la delegazione di Norcia incontrerà gli alunni delle scuole elementari del coneglianese, per un momento di incontro e confronto con i più piccoli.

Alle ore 15.30, poi, per allietare i visitatori che arriveranno alla mostra mercato, ci sarà l’esibizione del Gruppo Tamburi e Sbandieratori della Dama Castellana.

Domenica 19 febbraio, alle ore 10 in Gradinata degli Alpini, i genitori e gli insegnanti della scuola elementare San Martino di Lovadina di Spresiano consegneranno ai produttori presenti dei pacchi dono, con il materiale raccolto in questi mesi dagli alunni.

 

“Aiutiamo Conegliano non è altro che un secondo passo che facciamo per aiutare i nostri amici di Norcia” ha affermato Luigi De Nardi, volontario dell’Associazione e uno dei promotori dell’evento, “siamo certi che la cittadinanza risponderà con gioia. Abbiamo già ricevuto molti feedback positivi e molte prenotazioni per le degustazioni dei piatti tipici: pensate che domenica mattina a pranzo ci saranno gli insegnanti ed i genitori della scuola materna di Zoppè, che già si era prodigata nel raccogliere coperte da portare in Umbria”.


Arriva Aiutiamo Norcia

Conegliano solidale verso i terremotati: Aiutiamo Norcia arriva in centro storico

Questo weekend mercatini e prodotti tipici in Scalinata degli Alpini per aiutare i produttori umbri

Conegliano è sempre stata una città piena di iniziative di solidarietà, il cui scopo è quello di aiutare e far sorridere le persone, donare e premiare coloro che sono meno fortunati di noi, unire la gente e sensibilizzarla verso i problemi altrui.

Purtroppo, le numerose scosse di terremoto registrate in questi ultimi mesi hanno devastato il Centro Italia, portando morte e distruzione in quelle città che hanno subito queste catastrofi.

Conegliano, grazie alla collaborazione ed unione di più associazioni, si mette in prima linea nel portare e raccogliere aiuti ed ecco quindi arrivare in centro storico “Aiutiamo Norcia”: sabato 18 e domenica 19 febbraio una ventina di nursini tra produttori, commercianti e cuochi saliranno alla Città del Cima per vendere i loro prodotti, tipici della città umbra.

L’iniziativa è nata dall’idea di un gruppo di volontari che personalmente si recano periodicamente nei luoghi del terremoto per portare viveri, stufette e vestiti agli sfollati (anche la scorsa domenica sono scesi a portare altro materiale a queste persone).

Scendendo nel dettaglio, sabato 18, dalle ore 14 alle 19, e domenica 19, dalle ore 10 alle 14, presso la Scalinata degli Alpini, sarà imbastito un mercato solidale dove sarà possibile acquistare i prodotti degli allevatori e produttori di Norcia: salumi, formaggi, miele, carni, tra i tanti che saranno a disposizione dei visitatori.

Comprando i prodotti che loro stessi fanno con le loro mani, potremmo aiutarli concretamente ed economicamente a rinascere e creare i presupposti per ricostruire ciò che hanno perduto.

Oltre alla vendita dei prodotti nursini, ci sarà l’opportunità di degustare i piatti tipici di Norcia cucinati direttamente da alcuni cuochi autoctoni: salumi e formaggi, lenticchie con salsicce, pane, pasta, dolci e altre pietanze verranno servite presso il Caffè Teatro in Piazza Cima sabato dalle 18 alle 23 e domenica dalle 10 alle 14. L’intero ricavato verrà devoluto ai terremotati per permettere loro di costruire una casetta in legno e donarla a una famiglia bisognosa.

Per alleggerire l’atmosfera, le associazioni organizzatrici stanno stilando un vero e proprio programma di spettacoli ed intrattenimenti per grandi e bambini; inoltre, sono in programma dei momenti di incontro e confronto tra gli istituti scolastici ed la delegazione umbra che arriverà a Conegliano, per portare vere e proprie testimonianze e far conoscere ai più piccini la situazione che si è venuta a trovare.


“Aiutiamo Norcia” è un’iniziativa patrocinata dal Comune di Conegliano e organizzata da Associazione Dama Castellana, Quartiere Borgo Vecchio, Associazione Contrada Granda, Associazione Ancora.

Le Associazioni promotrici ringraziano per il supporto Banca Prealpi, Amorim, Carry On, il Granello di Senape, ADMP, Crismatica Network e Gruppo Bosnia San Pio X.


Aiutiamo Norcia

Norcia chiama, Conegliano risponde: storie di ordinaria solidarietà

Molti gli aiuti portati nelle zone terremotate da alcuni volontari coneglianesi
Per il 18 e 19 febbraio organizzata in centro a Conegliano una Mostra-Mercato per aiutare gli imprenditori umbri in difficoltà

Dal 24 agosto scorso, il giorno in cui il Centro Italia è stato colpito dal primo disastroso terremoto, sono state molte le iniziative di solidarietà organizzate in tutto il territorio italiano per aiutare coloro che hanno perso tutto in quel tragico evento.
Le scosse di terremoto avvenute nei mesi successivi, soprattutto quella del 30 ottobre, hanno portato alcuni coneglianesi a proporsi in prima linea nel portare degli aiuti a coloro che ne avevano bisogno, spingendosi fino a Norcia: è lì che i nostri concittadini hanno svolto servizio tra gli sfollati, aiutando la Protezione Civile e le Forze Armate a distribuire pasti ed i beni necessari, quali vestiario, coperte e cibo.

“Da novembre ad oggi sono stati molti i viaggi che abbiamo fatto fino a Norcia, possiamo dire che ogni weekend scendevamo per portare prima di tutto conforto ed i beni primari di cui necessitavano” afferma Luigi De Nardi, uno dei volontari coneglianesi, che continua “grazie ad amici e parenti e a chi è venuto a conoscenza della nostra attività, anche imprese locali, siamo riusciti a consegnare stufe a pellet, stufette elettriche, coperte, ecc, partendo ogni volta con i mezzi pieni di beni e prodotti. Con l’ultima raccolta promossa, è arrivata anche gente da Pordenone a portare il necessario. Ciò che mi rimane impresso ogni volta è il calore della gente e la loro faccia riconoscente”. “Non ci siamo voluti sovrapporre alle istituzioni, solo aiutarle nella distribuzione dei beni anche nelle frazioni più lontane” specifica De Nardi poi.

Da queste esperienze, i volontari hanno pensato a come coinvolgere tutta la città e così è nata una nuova iniziativa di solidarietà, che questa volta avrà luogo qui a Conegliano: sabato 18 e domenica 19 febbraio, in centro storico, si terrà “Aiutiamo Norcia”, con l’arrivo a Conegliano di circa una ventina tra imprenditori e cuochi nursini.
“Aiutiamo Norcia” si comporrà di due diverse attività: in Gradinata degli Alpini avrà luogo una mostra mercato di solidarietà, nella quale gli allevatori ed i produttori di Norcia metteranno in vendita i propri prodotti, tra i quali salumi, formaggi e miele. La mostra mercato sarà aperta sabato 18 dalle ore 14.00 alle 19.00, mentre domenica 19 febbraio dalle 10 alle 14.00.
In quelle giornate, inoltre, grazie alla collaborazione con il Caffè Teatro, sarà possibile degustare i prodotti tipici nursini, cucinati per l’occasione dai cuochi di Norcia. Salumi e formaggi norcini, lenticchie con salsicce, pane, pasta, dolci i piatti preparati. La cucina sarà aperta sabato 18 dalle ore 18.00 alle 23.00, mentre domenica 19 dalle ore 10 alle 14.00 al Caffè Teatro in Piazza Cima.

“L’intero ricavato delle degustazioni sarà devoluto alle popolazioni terremotate per l’acquisto di una casetta in legno per una famiglia bisognosa, quindi auspico la più grande partecipazione da parte di tutti i cittadini” afferma il Sindaco di Conegliano Floriano Zambon, che continua “il mio plauso va a questi nostri concittadini che si stanno impegnando in queste belle iniziative di solidarietà verso i più bisognosi”.

“Aiutiamo Norcia” è un’iniziativa patrocinata dal Comune di Conegliano e organizzata da Associazione Dama Castellana, Quartiere Borgo Vecchio, Associazione Contrada Granda e Associazione Ancora.
Le Associazioni promotrici ringraziano per il supporto Banca Prealpi, Amorim, Carry On, il Granello di Senape, ADMP, Crismatica Network e Gruppo Bosnia San Pio X.

Città di Conegliano
Ufficio Comunicazione e Media