I T&S ti aspettano!

Mese di preparazione alla Dama in grande stile per il Gruppo T&S!

Mancano 5 settimane alla “nostra” manifestazione, e ci stiamo preparando con ritmi serrati di allenamento e tante, interessanti uscite.

Gli allenamento proseguono infatti tutti i martedì e i giovedì dalle 20:30 alle 22:00 e il sabato pomeriggio dalle 15:30 alle 17:00, nel piazzale di Pedol, in zona industriale a Conegliano: prepariamo la coreo per il grande evento, e nel contempo aiutiamo i nuovi entrati a imparare la nostra arte. Abbiamo infatti la fortuna di avere due persone che si prestano a darci una mano proprio con chi ci conosce da poco, a cui insegnano i nostri ritmi e le nostre acrobazie. E tu cosa aspetti ad unirti a noi? 🙂

Potrai conoscerci nella nostra veste sportiva e/o in calzamaglia nelle prossime manifestazioni alle quali parteciperemo!

Eccole di seguito:

– Domenica 14 maggio (a partire dalle ore 10:00) saremo presenti al Mercatino dei Ragazzi in Piazza Cima a Conegliano, con uno stand e anche qualche esibizione nel pomeriggio.

– Domenica 21 maggio nel pomeriggio avremo la possibilità di esibirci al Mercatino di Susegana, approssimativamente a partire dalle 15:00.

– Venerdì 26 maggio invece vi aspettiamo alla Cena Rinascimentale all’ex Convento di San Francesco.

– Altra domenica, altri impegni per il 28 maggio: nel primo pomeriggio infatti saremo a Farra di Soligo, a intrattenere la cittadinanza con i nostri spettacoli

– Nel primo pomeriggio del 2 giugno invece saremo a Parè, a festeggiare con il Calcio Parè (come ogni anno) in grande stile!

Vi aspettiamo per divertirci insieme a voi!


Aiutiamo Norcia

Norcia chiama, Conegliano risponde: storie di ordinaria solidarietà

Molti gli aiuti portati nelle zone terremotate da alcuni volontari coneglianesi
Per il 18 e 19 febbraio organizzata in centro a Conegliano una Mostra-Mercato per aiutare gli imprenditori umbri in difficoltà

Dal 24 agosto scorso, il giorno in cui il Centro Italia è stato colpito dal primo disastroso terremoto, sono state molte le iniziative di solidarietà organizzate in tutto il territorio italiano per aiutare coloro che hanno perso tutto in quel tragico evento.
Le scosse di terremoto avvenute nei mesi successivi, soprattutto quella del 30 ottobre, hanno portato alcuni coneglianesi a proporsi in prima linea nel portare degli aiuti a coloro che ne avevano bisogno, spingendosi fino a Norcia: è lì che i nostri concittadini hanno svolto servizio tra gli sfollati, aiutando la Protezione Civile e le Forze Armate a distribuire pasti ed i beni necessari, quali vestiario, coperte e cibo.

“Da novembre ad oggi sono stati molti i viaggi che abbiamo fatto fino a Norcia, possiamo dire che ogni weekend scendevamo per portare prima di tutto conforto ed i beni primari di cui necessitavano” afferma Luigi De Nardi, uno dei volontari coneglianesi, che continua “grazie ad amici e parenti e a chi è venuto a conoscenza della nostra attività, anche imprese locali, siamo riusciti a consegnare stufe a pellet, stufette elettriche, coperte, ecc, partendo ogni volta con i mezzi pieni di beni e prodotti. Con l’ultima raccolta promossa, è arrivata anche gente da Pordenone a portare il necessario. Ciò che mi rimane impresso ogni volta è il calore della gente e la loro faccia riconoscente”. “Non ci siamo voluti sovrapporre alle istituzioni, solo aiutarle nella distribuzione dei beni anche nelle frazioni più lontane” specifica De Nardi poi.

Da queste esperienze, i volontari hanno pensato a come coinvolgere tutta la città e così è nata una nuova iniziativa di solidarietà, che questa volta avrà luogo qui a Conegliano: sabato 18 e domenica 19 febbraio, in centro storico, si terrà “Aiutiamo Norcia”, con l’arrivo a Conegliano di circa una ventina tra imprenditori e cuochi nursini.
“Aiutiamo Norcia” si comporrà di due diverse attività: in Gradinata degli Alpini avrà luogo una mostra mercato di solidarietà, nella quale gli allevatori ed i produttori di Norcia metteranno in vendita i propri prodotti, tra i quali salumi, formaggi e miele. La mostra mercato sarà aperta sabato 18 dalle ore 14.00 alle 19.00, mentre domenica 19 febbraio dalle 10 alle 14.00.
In quelle giornate, inoltre, grazie alla collaborazione con il Caffè Teatro, sarà possibile degustare i prodotti tipici nursini, cucinati per l’occasione dai cuochi di Norcia. Salumi e formaggi norcini, lenticchie con salsicce, pane, pasta, dolci i piatti preparati. La cucina sarà aperta sabato 18 dalle ore 18.00 alle 23.00, mentre domenica 19 dalle ore 10 alle 14.00 al Caffè Teatro in Piazza Cima.

“L’intero ricavato delle degustazioni sarà devoluto alle popolazioni terremotate per l’acquisto di una casetta in legno per una famiglia bisognosa, quindi auspico la più grande partecipazione da parte di tutti i cittadini” afferma il Sindaco di Conegliano Floriano Zambon, che continua “il mio plauso va a questi nostri concittadini che si stanno impegnando in queste belle iniziative di solidarietà verso i più bisognosi”.

“Aiutiamo Norcia” è un’iniziativa patrocinata dal Comune di Conegliano e organizzata da Associazione Dama Castellana, Quartiere Borgo Vecchio, Associazione Contrada Granda e Associazione Ancora.
Le Associazioni promotrici ringraziano per il supporto Banca Prealpi, Amorim, Carry On, il Granello di Senape, ADMP, Crismatica Network e Gruppo Bosnia San Pio X.

Città di Conegliano
Ufficio Comunicazione e Media


T&S ripartono alla grande!

Aprono il nuovo anno nuove uscite e soprattutto gli allenamenti.

Qui alla Gara Internazionale di Kick Boxing,alla Zoppas Arena di Conegliano.
Uscita 2017 tes

Per gli interessati gli allenamenti si svolgono come di consueto nel piazzale di Pedol in zona Campidui dalle 20.30 alle 22.00 del martedì e giovedì, prova gratuita e senza impegno.
Per info contattare tramite facebook [quì] o con una mail a tes@damacastellana.it.


Circolo Damistico riparte!

Circolo Damistico Dama Castellana: si apre il 2017 con le prime due competizioni provinciali e regionali

Domenica 22 gennaio e domenica 19 febbraio le date per il ritorno della dama in città

Ripartono anche i corsi nelle scuole coneglianesi

Un inizio d’anno scoppiettante quello del Circolo Damistico dell’Associazione Dama Castellana: il 2017 si apre infatti con l’organizzazione di due grandi competizioni, che si terranno domenica 22 gennaio e domenica 19 febbraio presso il Caffè Teatro di Conegliano (TV), proprio nel cuore della città.

La prima gara è in programma per domenica 22 gennaio, quando i giocatori iscritti alla Federazione di Dama Italiana si giocheranno il titolo di campione provinciale. Il torneo partirà alle ore 14 e si terrà nelle sale del bar coneglianese. La dama italiana si gioca su una damiera 8×8, le pedine sono 12 per giocatore e le regole sono quelle che tutti conosciamo: le pedine non possono mangiare le dame e non possono tornare indietro; nel caso di più possibilità di presa c’è l’obbligo di prendere nell’ordine di priorità e a parità di numero di pezzi, se c’è la possibilità di prendere sia con la pedina che con la dama, è obbligatorio prendere con la dama.

Il secondo appuntamento coneglianese con le competizioni di dama sarà domenica 19 febbraio, quando si cercherà il nuovo campione regionale di dama internazionale. Questa volta, le sfide prenderanno il via alle ore 9 sempre presso il Caffè Teatro. Sono molte le caratteristiche che la differenziano dalla dama italiana: la dama internazionale, innanzitutto, si gioca su damiera 10×10; le pedine muovono solo avanti, ma possono mangiare avanti, indietro e mangiano anche le dame; le dame si muovono in diagonale in tutte le direzioni e di un numero di caselle a propria scelta; ecc. Si preannunciano quindi delle sfide molto interessanti attrattive.

Congiuntamente con le prime gare, ripartono anche i corsi nelle scuole elementari del coneglianese: da molti anni, infatti, il Circolo Damistico si dedica anche all’insegnamento di questo gioco-arte ai più piccoli, con corsi nelle scuole primarie. Per il 2017, sono interessare le classi seconde, terze, quarte e quinte dell’Istituto Dante, dell’Istituto Cima e delle scuole Mazzini.

CAMPIONATO REGIONALE DI DAMA INTERNAZIONALE

Domenica 19 Febbraio 2017

Presso “Bar Teatro” in Piazza Cima da Conegliano – Conegliano
Fine Iscrizioni ore 8.45 Inizio Gara 9.15

Regolamento: Come da regolamento FID
Turni di gioco: 6 turni a girone italo Svizzero
Tempo di riflessione: 30 min. + 10 sec. Di ricarica se orologio elettronico
Arbitro: FID
Iscrizione: € 10,00 – Gratuita per per juniores

Il pranzo può essere prenotato presso lo stesso “Bar Teatro”
Per €. 20,00. –Bottiglia di vino in omaggio dal gestore.
OBBLIGO DI PRENOTAZIONE

Premi: Gruppo unico
1° – 2° – 3° – Cl. Un salame locale+ Punta di formaggio
Dal 4° in poi – salame locale

Si prega di dare conferma della presenza a
Emilio Nadal 3400036370
Dino Bellin 3701246896

Circolare Evento

[download id=”50″]


XXII Premio Civilitas

Premio Nazionale all’On.le Giuseppe Zamberletti, il nuovo Premio Paesaggio, Ambiente ed Architettura alla Comunità di Gemona del Friuli

Domenica 6 novembre, giorno di San Leonardo, Patrono della Città, saranno premiate anche 14 personalità locali

Individuare e far conoscere alla collettività le storie di quelle persone che, intervenendo sia sui disagi locali che su problematiche a più ampio raggio, mostrano valori importanti quali la voglia di aiutare e collaborare con gli altri: è questo il compito che l’Associazione Dama Castellana si assume con il Premio Civilitas – Civiltà nella Comunità, giunto ormai alla sua XXII edizione.
Domenica 6 novembre, giorno di San Leonardo, Patrono di Conegliano, saranno ben 14 le personalità locali premiate durante la Cerimonia, che si terrà a partire dalle ore 16.00 presso il Teatro Accademia, proprio nel cuore della Città del Cima.
Ai premiati locali, divisi nelle categorie Menzioni alla Memoria, Civiltà Nella Comunità e Giovani Emergenti, costituenti esempi di dedizione al prossimo, di impegno per il bene di tutta la comunità e di valorizzazione delle proprie radici storiche e culturali, si aggiungeranno i riconoscimenti della sezione Nazionale/Internazionale (categoria entrata nel format del premio nel lontano 1997) e del Premio Civilitas Paesaggio, Ambiente ed Architettura, novità dell’edizione 2016.
Il Premio della sezione Nazionale/Internazionale è stato assegnato all’Onorevole Giuseppe Zamberletti, fondatore della Protezione Civile Nazionale, che sarà presente alla Cerimonia di Premiazione.
A ricevere invece il riconoscimento del nuovo Premio “Paesaggio, Ambiente ed Architettura”, dedicato all’impegno di chi ha saputo valorizzare il proprio territorio – quest’ultimo inteso nella sua più ampia accezione – e rigenerare anche umanamente la propria esemplare realtà di contesto locale, è la Comunità di Gemona del Friuli (UD), in occasione dell’opera di ricostruzione del paesaggio urbano e del tessuto socio-economico dopo il terremoto del 1976.
In allegato l’elenco dei premiati Premio Civilitas edizione 2016.
_______________________
I Responsabili del Premio Civilitas
Priori: Angela Buso e Giovanni Tel
Cavalieri del Civilitas: Sergio Dugone, Endria Giacomelli, Isabella Giannelloni, Sara Meneguz, Loredana Morandin, Nilla Zanella

Fanno parte della Commissione anche il Sindaco di Conegliano Floriano Zambon e la Presidente dell’Associazione Dama Castellana Anna Maria Gasparini
__________________
Associazione Dama Castellana
Leda Tonon/Patrizia Bravo
Ufficio Stampa
ufficiostampa@damacastellana.it


Festa dell’Uva, soddisfazioni!

Festa dell’uva all’insegna delle grandi soddisfazioni

Turisti ammaliati dalla bontà del vino veneto

Al via ora gli appuntamenti con le cene di “Conegliano incontra i vini veneti”

Non può che ritenersi soddisfatta l’Associazione Dama Castellana: anche quest’anno, la Festa dell’Uva, evento cult dell’autunno coneglianese che si è tenuto il weekend del 23, 24, 25 settembre, ha ottenuto ottimi risultati, con la partecipazione di migliaia di persone accorse dalla città del Cima e tutte le zone limitrofe, in linea con i numeri delle scorse edizioni. “Ci riteniamo soddisfatti, contando che venerdì sera abbiamo anche registrato un record di presenze rispetto gli anni scorsi” affermano gli organizzatori.
Successo dovuto in primis dalla qualità del vino in mescita, oltre 300 etichette selezionate e vincitrici di almeno un riconoscimento al Concorso Enologico EnoConegliano, concorso stesso che ha registrato un aumento considerevole di cantine e vini partecipanti. “Sono state molte anche le cantine che hanno voluto partecipare alla serata di premiazione, nonostante siano in piena vendemmia. Questo non può che farci piacere: è segno che ci tengono al nostro concorso e ai riconoscimenti che porta.”- affermano i priori di EnoConegliano- “Nei giorni di Festa dell’Uva abbiamo visto visitare gli stand e degustare i prodotti non solo da molti enologi o produttori, ma anche imprenditori stranieri: in particolar modo abbiamo avuto l’occasione di parlare con alcuni turisti cinesi, che ci hanno chiesto particolarità dei vini che assaggiavano e che hanno richiesto i riferimenti delle cantine esposte. Segno che il vino può considerarsi veramente prodotto identificatore della nostra zona e di tutto il vino, conosciuto ed apprezzato a livello internazionale”.
Grande apprezzamento non solo verso il vino, ma anche verso i prodotti alimentari presso gli stand di alcuni ristoranti e attività partecipanti all’iniziativa “Incontri con il Gusto”: Antica Trattoria Stella, Bar Al Pio X, Antica Pizzeria, Liolà Caffè e Latteria Soligo, che hanno accontentato tutti i palati e tutti i gusti offrendo formaggio, pesce, pizza, piatti tipici veneti.
Enorme successo per lo stand dedicato alla Regione Puglia: già venerdì sera alcuni vini stavano terminando e negli altri due giorni c’era anche la fila per assaggiare alcuni tra i prodotti tipici salentini.
Fatto centro anche col programma d’intrattenimento, che ha divertito per tre giornate gli spettatori proponendo un mix di spettacoli: grande affluenza di pubblico per la serata salentina, con l’esibizione del gruppo Ariacorte, e la domenica pomeriggio, con la festa dell’Istituto Michelangeli e la presentazione della Imoco Volley. Pubblico d’elite per i fratelli Da Ros, che si sono esibiti venerdì sera e che sono stati apprezzati dai presenti.
La qualità dei vini delle cantine che hanno partecipato al concorso EnoConegliano si potrà degustare ancora grazie alla rassegna “Conegliano incontra i vini veneti”, che per il terzo anno consecutivo, a seguito del grande successo riscontrato nelle due edizioni precedenti, ripropone una serie di cene nei locali più caratteristici del territorio coneglianese. Nove cene in nove settimane che da venerdì 7 ottobre porteranno i vini premiati nei locali coneglianesi, permettendo così ai commensali di apprezzare ciascun vino con la guida di un enologo professionista ed accompagnati da un menù creato ad hoc per ogni cena. Si parte quindi il 7 ottobre all’Antica Osteria Stella, passando poi per Caffè Teatro, Ristorante Al Castello, Osteria Ripasso, Ristorante al Corso, Ristorante Enrica Miron, Ristorante Verdegaio, Ristorante Al Salisà e concludendosi presso l’Associazione Dama Castellana.
Il calendario degli appuntamenti, con i menù ed i vini protagonisti, si trova sulla pagina facebook e sul sito dell’Associazione. Tutte le cene sono solo su prenotazione ed è possibile prenotare direttamente contattando il ristorante.


Festa dell’uva: ultima giornata

La Festa dell’Uva si prepara all’ultima giornata con un finale da campioni

Le Pantere dell’Imoco Volley chiuderanno la manifestazione alle ore 18.00

L’Associazione Dama Castellana e Via XX Settembre si preparano per l’ultimo giorno della Festa dell’Uva, domenica 25, che prevede un pomeriggio all’insegna della valorizzazione dei talenti coneglianesi.
Domenica mattina torna la classica Uva in Gradinata, la vendita di uva da tavola a scopo benefico organizzata dagli “Ortofrutticoli di Conegliano” e a seguire l’aperitivo in piazza con il concerto della Fanfara dei Bersaglieri e della Fanfara Alpina.
Nel pomeriggio la degustazione degli oltre 300i vini vincitori al Concorso EnoConegliano sarà accompagnata dal repertorio musicale dell’Istituto ”Arturo Benedetti Michelangeli”, che proprio quest’anno festeggia i 20 anni di fondazione. L’Istituto Musicale proporrà un concerto “Degustazioni tra jazz e rock”, che vedrà esibirsi sul palco docenti e allievi della sezione moderna, che insieme suoneranno e canteranno i grandi successi della storia del jazz, del pop e del rock e festeggeranno attraverso la musica la kermesse che ogni anno rende frizzante il centro di Conegliano, proclamata città europea del vino proprio quest’anno.
Mentre Piazza Cima è animata dalle voci melodiose dei ragazzi dell’Istituto Michelangeli , tra i bar ed i locali della città si svolgerà il Torneo di Enodama: gli iscritti si sfideranno a dama e le pedine non sono altro che bicchieri di vino, che dovranno essere bevuti ad ogni pedina mangiata. Al termine della giornata la proclamazione del vincitore.
Ma ci sarà inoltre la premiazione del PhotoChallenge #instadama2016: i quattro vincitori saranno presentati al pubblico e premiati dagli organizzatori del concorso, ovvero l’Associazione Dama Castellana, l’Associazione Culturale Enocultour, il gruppo fotografico Inquadra ed Instagramers Treviso. Per tutte e tre le giornate di Festa dell’Uva sarà possibile ammirare un’esposizione di alcune tra le oltre 200 foto partecipanti, che sarà situata in Piazzetta XVIII Luglio.
Momento clou del giorno conclusivo della manifestazione, sarà la presentazione ufficiale delle Pantere dell’Imoco Volley, Campionesse d’Italia: anche per il 2016 la società pallavolista coneglianese ha scelto la cornice della Festa dell’Uva per iniziare la stagione e per presentare ai visitatori ed ai tifosi accorsi le proprie giocatrici ed il proprio staff tecnico.
Si conclude la Festa dell’Uva ma non gli appuntamenti con i vini rpemiati: dal 7 ottobre, infatti, torna l’appuntamento con la rassegna “Conegliano incontra i vini veneti”: nove cene in nove locali coneglianesi per imparare a conoscere ancora di più i vini vincitori di Dame d’Oro e Sigilli d’Argento, abbinati a specialità culinarie ed accompagnati da sommelier professionisti e da enologi di alto livello. Per info www.damacastellana.it.
________________

Per maggiori informazioni http://www.damacastellana.it/wp-content/uploads/downloads/2016/09/Folder-Festa-UVA-2016.pdf
_________________
Associazione Dama Castellana
Patrizia Bravo/Leda Tonon
Ufficio Stampa
ufficiostampa@damacastellana.it


Vinama

Vinama coi calici in aria per gli oltre 300 vini veneti premiati

Sabato 24 alle 20.30 in Municipio la Premiazione di EnoConegliano

Via XX Settembre si riempie di vino e festa con gli amici della Puglia

Dopo la grande apertura del venerdì sera con Proseccando, la Festa dell’Uva ritorna sabato 24 settembre a partire dalle ore 16.30 con Vinama, la degustazione degli oltre 300 vini che hanno partecipato al Concorso Enologico EnoConegliano tenutosi a luglio e organizzato proprio dall’Associazione Dama Castellana. Via XX Settembre e Piazza Cima si riempiranno quindi di buon vino per assecondare i palati di tutti quelli che vorranno bere un calice immersi nella splendida cornice del centro storico di Conegliano, accompagnato da pietanze gastronomiche di alcune tra i locali più noti della città: in Piazza Cima ci saranno infatti stand di Latteria Soligo, con i loro formaggi e prodotti tipici, l’Antica Trattoria Stella con i suoi piatti deliziosi veneti, l’Antica Pizzeria per chi volesse mangiarsi una pizza, il Bar Pio X che offre pesce da passeggio, Liolà con i suoi esclusivi caffè con vinacce. Oltre a questi, ci sarà inoltre lo stand dedicato al vino e ai prodotti alimentari della Puglia, la regione scelta per l’edizione di quest’anno della Festa dell’Uva. Come da consuetudine delle ultime edizioni, ogni anno viene ospitata una regione d’Italia che può così mostrare le proprie eccellenze territoriali e i propri usi e costumi, diffondendo così la cultura popolare, ormai elemento principale in tutte le iniziative della Dama Castellana. E proprio la serata di sabato sera sarà dedicata alla Puglia, che farà danzare Piazza Cima dalle ore 21.30 con il ballo tipico delle sue terre: la taranta. A fare da maestri sarà il gruppo “AriaCorte”, presenti nelle piazze d’Italia, d’Europa e del Mondo da 20 anni a cantare e suonare l’amore per la propria terra, proponendo la danza tipica salentina rivisitata in chiave moderna, pur mantenendo gli antichi strumenti musicali, come il tamburello a cornice e la tammorra.
Mentre si ballerà in Piazza Cima, nella Sala Consiliare del Municipio di Conegliano si terranno invece le premiazioni del concorso EnoConegliano, alla presenza delle autorià e delle cantine premiate al concorso. Un onore per queste cantine che si fanno portavoce del prodotto che più caratterizza la nostra regione, il vino, e che proprio grazie ad esso quest’anno Conegliano è la capitale europea del vino. “Quest’anno si è avuto un incremento del 12% di etichette partecipanti, segno che gli sforzi della nostra Associazione stanno andando nella giusta direzione: un grazie particolare va allo staff che per mesi si impegna per portare avanti questo importante Concorso enologico e che poi lo proietta direttamente in Piazza a settembre”, sono le parole piene di gioia e riconoscimento della presidente dell’Associazione Dama Castellana Anna Maria Gasparini. In particolare, verranno consegnati i due premia speciali di questo EnoConegliano: il Premio De Rosa, consegnato al vino spumante che in assoluto ha ottenuto il miglior punteggio è stato assegnato a Zardetto Prosecco per il vino CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO DOCG SUPERIORE SPUMANTE BRUT MILLESIMATO “REFOSSO” 2015, mentre il Premio Manzoni, assegnato al vino bianco tranquillo prodotto con le uve Incrocio Manzoni 6.0.13 che in assoluto ha totalizzato il miglior punteggio verrà consegnato al PIAVE DOC MANZONI BIANCO “ANIMAFRANCA” 2015 della cantina Casa Baccichetto.